Dove siamo

Sondrio è storicamente il capoluogo dell’omonima provincia lombarda situata nel cuore della Valtellina. Fu sede del governo grigione, capoluogo del Dipartimento dell'Adda e Oglio durante la Repubblica Cisalpina, capoluogo della Provincia di Sondrio, comprendente anche il Bormiese e la Valchiavenna, sotto il dominio austro-ungarico, qualifica mantenuta anche dopo l’unità d'Italia.

Sondrio città, con i suoi quasi 20.000 abitanti, costituisce la parte preponderante del comune di Sondrio, che complessivamente, con le frazioni, conta una popolazione di circa 22.000 persone; sul suo territorio insistono le due Parrocchie, Santi Gervasio e Protasio e Beata Vergine del Rosario (nel cui territorio sono comprese anche la frazione Triasso e la località Sassella). Appartengono alla Diocesi di Como e costituiscono la comunità cristiana più popolosa a livello diocesano. Fanno altresì parte del comune di Sondrio le frazioni di Arquino e Ponchiera (Parrocchia SS. Trinità, Ponchiera), Mossini e Sant’Anna (Parrocchia San Carlo, Mossini), Triangia (Parrocchia San Bernardo, Triangia).

Nel suo ruolo di capoluogo della provincia, Sondrio è sede di enti pubblici e privati che erogano servizi di rilievo provinciale, regionale e statale essenziali per la crescita sociale ed economica.
In generale, si può dire che Sondrio si caratterizza come una città di servizi (pubblica amministrazione, servizi sanitari, sede di due istituti bancari) con una vocazione al pendolarismo giornaliero; in misura minore sono presenti attività artigianale e agricoltura, mentre sono assenti realtà industriali significative, se si esclude la produzione di energia elettrica (permangono le problematiche connesse alla nuova destinazione di alcune aree industriali dismesse).
Sono presenti istituti di istruzione superiore (alcuni unici in tutta la Provincia) e, per venire incontro alle esigenze di chi abita fuori città, ci sono convitti, maschili e femminili.
Come servizi alla persona sono presenti: l’Ospedale civile; la residenza socio sanitaria Città di Sondrio; la Residenza Longoni, per anziani; centri diurni per anziani e disabili; strutture protette (casa famiglia, ecc.) gestite dal privato sociale; il centro di prima accoglienza gestito dalla Caritas parrocchiale in convenzione con Comune, Provincia e Comunità Montana; il centro di accoglienza immigrati gestito dalla cooperativa Ippogrifo. È inoltre presente la Casa Circondariale che ospita detenuti maschili.

 

Come raggiungerci: per coloro che provengono da Milano, è necessario raggiungere la Strada Statale 36 e percorrerla interamente fino a Colico (LC). Qui è necessario uscire per imboccare la Strada Statale 38 e, dopo circa 35 km, prima e lungo la Tangenziale, è possibile arrivare in città tramite quattro uscite.

Mappa